Please install Flash® and turn on Javascript.



Ai Pellegrini, turisti ed escursionisti della Brughiera

Miei cari,
il Santuario della Brughiera è luogo sacro ove per intercessione della Madonna si è manifestata la benevolenza del Signore donando ad una fanciulla sordomuta la guarigione.
Questa grazia straordinaria lasciò una traccia di bene che ancora si diffonde.
Per questo la Brughiera diventa sempre più la meta ricercata da moltissime persone.

Il segno del sacro in Santuario è reso quasi tangibile dal sorriso di Maria che nella Chiesa antica attende i fedeli i quali rispondono affidandoLe i Bimbi e recandosi nella Chiesa grande a contemplare il Crocifisso. Contemplazione che aiuta a trasformare le ferite, (i dolori della vita) in feritoie di speranza, maturata nel silenzio e nella preghiera.

A tutto cio' si aggiungono doni naturali:
acqua purissima, aria salubre, ambiente straordinariamente distensivo, e scenari mozzafiato che inducono alla scoperta degli "stupori" della Brughiera.

"Abbiamo tutti bisogno di distensione, di riposo, di aria pura sotto ogni aspetto.
Sentiamo la necessità di liberarci dall'artificiale per tornare all'ingenuo, al primitivo."

Alla Brughiera questo è possibile ! Vi aspetto.

 
Don Dino Lanzone - Rettore








Non lontano da Biella e a pochi passi da Trivero, immerso nel verde delle Prealpi Biellesi, e dell’Oasi Zegna che gli fa da cornice, il Santuario appare quasi all’improvviso dopo l’ultima curva della comoda strada che lo raggiunge.

Gli si arriva alle spalle, e l’occhio non coglie immediatamente l’insieme del complesso; ma questa è proprio una delle sue caratteristiche peculiari.
Le facciate infatti sono rivolte verso la pianura sottostante, dove lo sguardo, nelle giornate piu’ limpide, si perde lontano, fino alle Prealpi Liguri.

Solo incamminandosi nel giardino, a poco a poco, il Santuario si concede alla vista, e con meraviglia si scopre il fascino e la magia di questo luogo. L’atmosfera intima e la pace che si respira caratterizzano questo piccolo gioiello che si e’ conservato nel corso dei secoli.

Il contesto naturale in cui e’ calato il Santuario,